giovedì 3 settembre 2015

XXV Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica, dal 12 al 18 ottobre 2015


Una serie di eventi, mostre, incontri e iniziative organizzate in tutta Italia, destinate a tutti i cittadini, in particolare agli studenti, perché diventino protagonisti del processo di sensibilizzazione e partecipazione nei confronti della scienza e del suo impatto sulla vita quotidiana. Questo il programma generale della “XXV Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica”, che si svolgerà in Italia dal 12 al 18 ottobre, annunciata in una Lettera di lancio dell’iniziativa dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini.

Istituita e promossa dal MIUR, la Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica si focalizzerà quest’anno su temi attualissimi quali “Scienza e alimentazione”, “2015: anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce”, “L’impatto sociale delle tecnologie della comunicazione”.

Tutte le iniziative di diffusione della cultura scientifica proposte e organizzate da enti di ricerca, università, scuole, musei, associazioni, aziende, amministrazioni locali, istituzioni culturali e scientifiche che presentino un buon grado di qualificazione e che possano incidere in modo significativo sul pubblico saranno accolte e rese pubbliche sulla piattaforma web Sirio (Sistema Informatico Ricerca Italia Online). I soggetti che intendono proporre iniziative possono farlo dalle ore 9.00 del 21 settembre alle ore 15.00 del 5 ottobre 2015 attraverso il portale web Sirio, accedendo alla sezione dedicata “Plinio” presente in homepage.

L’intento della Settimana è quello di contribuire alla crescita culturale del Paese, costituendo altresì un presupposto per il pieno esercizio dei diritti democratici dei cittadini, che sono chiamati sempre più spesso a compiere scelte nei contesti dell’ambiente, dell’energia, della genetica, che per essere pienamente autonome e responsabili non possono prescindere da una solida cultura scientifica di base. L’evento è inoltre uno strumento per sperimentare e promuovere l’ambizioso progetto del MIUR di dare vita a un “sistema nazionale di istituzioni permanenti (musei, centri e città della scienza, università, accademie, ecc.), impegnate nel compito di garantire ai cittadini un’informazione tecnico-scientifica aggiornata e certificata, provvedendo nel contempo alla valorizzazione del patrimonio tecnico-scientifico del quale è ricchissimo il nostro Paese”.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito web dedicato all’evento: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ricerca/diffusione


(Fonte: ResearchItaly)

Nessun commento:

Posta un commento