lunedì 9 novembre 2015

Digital for Social, bando per il non profit

Digital for Social. ll digitale al servizio delle buone idee” è un bando promosso da Fondazione Vodafone Italia, per scoprire e sostenere progetti di tecnologia digitale proposti da organizzazioni del terzo settore che operano nell’ambito del disagio giovanile o dell’aiuto e dell’assistenza ai bisogni di giovani in situazione di svantaggio.

La Fondazione offrirà ai migliori progetti selezionati la somma totale di 1.500.000€, da destinare in erogazioni dirette. Se necessaria, potrà essere inoltre offerta consulenza su servizi strumentali alla produzione e alla realizzazione del progetto.

Le organizzazioni beneficiarie devono avere sede legale e operativa in Italia e appartenere a uno dei seguenti soggetti:
  • Onlus, Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale, iscritte presso l’Agenzia delle Entrate
  • Organizzazioni di volontariato iscritte nei Registri del Volontariato regionali o provinciali
  • Cooperative sociali o consorzi di cooperative sociali iscritte agli albi regionali
  • Aps, Associazioni di Promozione Sociale, iscritte nei registri nazionale, regionali o provinciali istituiti
  • Associazioni e fondazioni legalmente costituite
  • Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI, che svolgono una rilevante attività di interesse sociale iscritte negli elenchi del cinque per mille (ultimo elenco pubblicato)
  • Imprese sociali, riconosciute e iscritte presso il Registro delle Imprese secondo la legge 155/2006.
Per presentare il progetto occorrerà entro il 20 dicembre 2015
  • inoltrare la candidatura compilando l’apposito form online disponibile sul sito http://fondazionevodafone.digitalforsocial.it
  • scaricare gli appositi moduli e allegare i documenti richiesti
  • allegare una spiegazione video del progetto fornendo un link (Youtube, Vimeo).

A supporto delle organizzazioni interessate all’iniziativa, saranno organizzati sul territorio nazionale degli incontri aperti al pubblico, dedicati ad approfondire i termini del bando e a rispondere ai quesiti. 


(Fonte: Cliclavoro)

Nessun commento:

Posta un commento