martedì 22 dicembre 2015

Competenze digitali: obiettivi della coalizione per colmare il gap italiano

864.000 cittadini coinvolti in attività di alfabetizzazione di base; 72.600 dipendenti della PA e 16.000 PMI coinvolte in attività di formazione avanzata sulle competenze digitali; 6.400 imprenditori coinvolti in percorsi di sviluppo di competenze di e-leadership; questi i numeri diffusi dalla Coalizione per le Competenze Digitali nel corso di una giornata di lavoro finalizzata a condividere le esperienze dei membri e lo stato di avanzamento delle attività.

La Coalizione, nell'ambito di un contesto Europeo dove il 90% della forza lavoro richiede competenze digitali di base, ha l'obiettivo di supportare la rivoluzione digitale e mantenere il passo con la competizione globale accrescendo il numero di cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni che siano in grado di sfruttare il potenziale offerto dalle nuove tecnologie

Nel corso dell’ultimo anno, anche attraverso la pubblicazione di linee guida e l’elaborazione di indicatori strategici che agevolano lo sviluppo e il monitoraggio dei progetti, la Coalizione ha operato per favorire la promozione, il supporto e l’integrazione di diverse iniziative nazionali e territoriali.  

L'incontro è stato anche l'occasione per presentare la Strategia 2016, le cui finalità principali saranno l'implementazione di ulteriori linee di sviluppo che garantiscano l’individuazione di obiettivi misurati sulla base dei principali indicatori internazionali e l'avvio di gruppi di lavoro con le Regioni per definire progetti nell’ambito della programmazione regionale. Il documento Strategia 2016 per la Coalizione competenze digitali rimarrà in consultazione sul portale della Coalizione fino alla fine di gennaio 2016.


Nessun commento:

Posta un commento