venerdì 5 maggio 2017

Nasce "LivingLab - Umbria Ricerca & Innovazione"

Si è svolto a Terni, presso la sede di Idea & Project (HUB) di Umbria Risorse spa, l'incontro che ha avuto come tema centrale il programma europeo di ricerca e innovazione "Horizon 2020". 

All'incontro hanno partecipato rappresentanti di Università di Perugia, Polo scientifico didattico di Terni, CNR (Consiglio Nazionale Ricerche), IBAF CNR (Istituto di Biologia Agroambientale e Forestale), ASM spa (Azienda Servizi Municipalizzati Terni), AUR (Agenzia Umbria Ricerche), Sportello APRE Umbria, Tifast srl, Rete Europa 2020, MET spa, dei Lab test, Società e Centri di ricerca/innovazione/prototipazione in HUB S.E.R.M.S. srlRDPower srl, Experimentations srl, Convective Knowledge srl, Centrotest srlStern srl, Mondo Novo Electronics srlEnnegi srlsFab Lab TerniGreen Tales srl e del Coworking di Foligno.

"Ringrazio tutti per aver aderito all'iniziativa - ha detto l'Amministratore Delegato di Umbria Risorse spa Marcello Bigerna nel suo messaggio di saluto - e auspicando un proficuo lavoro ribadisco ancora una volta l'impegno di Umbria Risorse spa per lo sviluppo del territorio attraverso la costruzione di una Knowledge Intensive Business Services a supporto della ricerca e dell'innovazione".

L'incontro è poi proseguito con l'intervento della Dott.ssa Anna Ascani (Commissario Straordinario dell'AUR) che ha illustrato il programma europeo Horizon 2020 dedicato a ricerca e innovazione e del Dott. Simone Foresi (Sportello APRE Umbria) che ha specificatamente illustrato lo SME Instrument, strumento di finanziamento per le Piccole e Medie Imprese.

Sono poi intervenuti il Prof. Luca Valentini, il Dott. Alberto Battistelli, il Dott. Carlo Ottone, che hanno illustrato le attività svolte rispettivamente dall' Unipg, dal Polo scientifico didattico di Terni, dal CNR, dall'IBAF e dall' ASM Terni nel campo della ricerca e dell'innovazione e dei progetti Europei che già li vedono coinvolti, con specifici riferimenti ai Topic del Programma Horizon 2020.

A seguire hanno preso la parola i rappresentanti delle Imprese presenti i quali hanno auspicato una fattiva collaborazione fra PMI e grandi strutture presenti sul territorio per uno sviluppo costruito sul concetto di rete, sinergia e filiera, dove “rete e sinergia” rappresentano il modello di riferimento, anche in rapporto al mercato nella sua totalità e complessità, mentre “filiera” rappresenta una delle opportunità del mercato, ma anche in questo caso il mercato nella sua totalità e complessità.

Tutti, nei loro interventi, hanno dato la propria disponibilità a lavorare, insieme, per la predisposizione e lo sviluppo di progetti in un concetto di rete con il territorio e l'impresa in ogni sua forma.

Al termine il CEO di Idea & Project (HUB) Marcello Bigerna ha proposto che l'incontro non terminasse senza un concreto risultato ed ha proposto la costituzione di un Cluster di Ricerca Sviluppo Innovazione che prendesse vita dalla disponibilità dichiarata dai presenti a lavorare insieme e allo stesso tempo aperto a tutti coloro che vogliono e che vorranno avere come riferimento la Strategia Europa 2020, le sue priorità, i suoi obiettivi al fine di costruire un nuovo modello di sviluppo basato sulla conoscenza, la ricerca, l'innovazione, l'occupabilità, l'imprenditorialità ed una economia intelligente, sostenibile ed inclusiva. 

La proposta è stata accolta positivamente da tutti e si è deciso di dare vita a "LivingLab UmbR&Ia" (Umbria Ricerca & Innovazione) con l'obiettivo di creare un luogo di ricerca e innovazione aperta dove realizzare percorsi di co-creazione di nuovi servizi, processi, prodotti e infrastrutture sociali che stimolino innovazione e trasferiscano la ricerca dai laboratori verso contesti di Impresa e vita reale, dove l'intero territorio (Università, Centri e Agenzie di Ricerca, Enti, Imprese, Cittadini, ecc.) diventi esso stesso "co-progettatore" e "co-sviluppatore" in una logica di sussidiarietà, rete, sinergia e filiera.


Nessun commento:

Posta un commento