lunedì 21 maggio 2018

"Umbria: Viaggio nella Storia": presentazione del progetto

Grande attenzione e successo di pubblico ha riscosso "Umbria Viaggio nella Storia", progetto cofinanziato dalla Regione Umbria in ambito PSR 2014/2020, presentato ad Acquasparta nella magnifica cornice di Palazzo Cesi. Dopo i saluti istituzionali dell'Assessore Regionale Fernanda Cecchini, del Presidente della Provincia di Terni Giampiero Lattanzi, del Vice Sindaco di Acquasparta Elvira Persichetti, del Presidente Ente Rinascimento di Acquasparta Alessandro Dal Bosco e del Presidente dell'Ente Palio dei Colombi Carlo Paolocci ha introdotto i lavori Simonetta Cianetti, in rappresentanza del Capofila del Partenariato VACANTIONER VIAGGI, e svolto il Pitch di presentazione Marcello Bigerna Amministratore di Umbria Risorse spa (partner di progetto).

L'Assessore Fernanda Cecchini nel suo messaggio di saluto, augurando un buon lavoro per il successo dell’iniziativa, ha apprezzato le attività svolte dal Partenariato di Umbria Viaggio nella Storia che ha saputo cogliere le opportunità offerte dalla Regione Umbria con il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, in particolare della misura 16 “Cooperazione”, sperimentando nuovi modelli di promozione. Il progetto “Umbria: viaggio nella storia” - ha sottolineato l'Assessore Cecchini - rappresenta un esempio di come i partenariati tra operatori turistici hanno saputo utilizzare i fondi del PSR intervento 16.3.3 per la promozione del territorio, nello specifico utilizzando come filo conduttore le rievocazioni storiche e le numerose manifestazioni legate alla cultura, alle tradizioni ed anche ai beni paesaggistici dei territori. Quindi partendo dal Medioevo con il Calendimaggio di Assisi, si passa per Amelia con il “Palio dei colombi”, e con escursioni per le belle campagne per conoscere vecchi mestieri e tradizioni si arriva qui ad Acquasparta con la “Festa del Rinascimento”. Un bell’esempio - ha concluso l'Assessore Cecchini" - di promozione integrata dei territori con la partecipazione attiva degli operatori turistici e dei servizi connessi, che hanno costruito interno agli elementi che caratterizzano storicamente l’area coinvolta un percorso tematico di attrattività turistica e che può contribuire a rendere la nostra regione un luogo da scoprire, in ogni periodo dell’anno.

Simonetta Cianetti (Vacantioner Viaggi - Capofila del progetto), ha sottolineato l'importanza del Partenariato che, nella misura 16, riveste un ruolo innovativo nella politica per lo sviluppo rurale. I soggetti progettano e realizzano gli interventi con approccio congiunto ed integrato, contribuendo quindi a superare gli svantaggi derivanti dalla frammentazione. L’Umbria - ha continuato Simonetta Cianetti - è caratterizzata da un turismo diffuso su tutto il territorio con servizi garantiti prevalentemente da piccoli operatori. È su questa realtà che opera la misura “Cooperazione”, attraverso l’intervento 16.3.3, “Sviluppo e/o commercializzazione di servizi turistici inerenti al turismo rurale”, che mette in sinergia i piccoli operatori che operano nell’ambito della ricettività rurale. Questo è il senso del nostro lavoro e questo è il ruolo che tutto il partenariato di Umbria Viaggio nella storia vuole avere all'interno dell'Umbria, costruendo sinergie con gli attori del territorio e con tutti gli stakeholder della filiera del turismo.

Marcello Bigerna (Umbria Risorse spa - Partner di progetto) ha illustrato la visione del progetto e le sue fasi operative. Siamo partiti - ha detto sottolineato Marcello Bigerna - prendendo come riferimento l'anno europeo 2018 che ha come filo conduttore il Patrimonio Culturale, declinandolo nei suoi due aspetti: il Patrimonio Culturale materiale (beni storici, culturali, artistici, religiosi, naturalistici, ecc.) e il Patrimonio Culturale immateriale (tradizioni, cultura popolare, folklore, enogastronomia, natura, sport, ecc.). Secondo riferimento a cui ci siamo ispirati è stato il Cammino degli Angeli un percorso che collega Roma ad Assisi sulle tracce di San Francesco e nel tratto Umbro tocca tre Città: Amelia, Acquasparta e Assisi. Tre Città - ha continuato Bigerna - che rappresentano la Storia della nostra Regione. L’Umbria antica, Amelia. L’Umbria del Medio Evo, Assisi. L’Umbria Rinascimentale, Acquasparta. Tre Città che sono rappresentate da tre personaggi, il Germanico, San Francesco, Federico Cesi, che con la loro storia, la loro cultura, il loro carisma e la loro grandezza accompagneranno il turista viaggiatore attraverso l’Umbria in un Viaggio nella Storia dove il passato incontra il futuro e dove il turismo diventa un’opportunità sia per chi viene accolto sia per chi accoglie. Da qui siamo partiti - ha concluso Bigerna - per costruire il nostro progetto, realizzare il piano di fattibilità e creare quattro pacchetti turistici che promuovono il Patrimonio Culturale (materiale e immateriale) del territorio Umbro di riferimento del progetto.

Nessun commento:

Posta un commento